Vai a sottomenu e altri contenuti

Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19

 

 

Regole previste da sabato  16 gennaio a venerdì 5 marzo 2021.

 La Sardegna confermata Zona GIALLA

Occhio però, potrà comunque variare successivamente in dipendenza degli indici di contagio.

Confermato l'obbligo di tenere le mascherine al chiuso e all'aperto quando non sia possibile mantenere il distanziamento interpersonale.

Scuola

  • Dal 18 gennaio 2021 ricomincia la didattica in presenza al 50 % fino a un massimo del 75% per le scuole superiori.
  • L'ordinanza regionale però prevede la DAD al 100% fino al 31 gennaio.

Spostamenti

  • Vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.
  • Sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.
  • Consentito, una volta al giorno, lo spostamento verso una sola abitazione privata tra le 5.00 e le 22.00 nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle già conviventi, oltre ai minori di 14 anni e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi.
  • Resta il coprifuoco dalle 22.00 alle 05.00 in tutto il Paese

Attività

  • Restano chiusi cinema, teatri, sale da concerto.
  • Riaprono i musei nelle regioni gialle, obbligo di ingressi contingentati e nel rispetto delle linee guida (misurazione temperatura, sanificazione costante, uso disinfettante per le mani).
  • Sempre chiuse palestre e piscine e centri sociali, culturali e ricreativi in genere:
  • Restano chiuse sale giochi, sale bingo, casinò, discoteche, teatri, sale da concerto, cinema, palestre, piscine, centri notatori, centri benessere, centri termali (fatta eccezione per le attività riabilitative o terapeutiche), parchi tematici, centri sociali, culturali e ricreativi.
  • Le attività del commercio al dettaglio (sempre aperte come prima del DPCM) chiudono alle ore 21.00;
  • Le attività con codice Ateco 47.25 (bevande) non potranno, dalle 18.00 in poi, fare asporto;
  • Nei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi, sabato e domenica compresi, possono restare aperti solo i negozi alimentari, farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, edicole e tabaccai collocati al loro interno;
  • I mercati all'aperto possono svolgersi ad eccezione dei giorni festivi e prefestivi.
  • Le attività dei servizi di ristorazione (es. bar, pub, ristoranti, pizzerie, gelaterie, pasticcerie) possono continuare la propria attività con le queste modalità:   
  •  Apertura al pubblico dalle ore 5.00 alle ore 18.00;
  • Consumo al tavolo per max 4 persone, salvo che siano tutti conviventi;
  • Dopo le 18.00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici o aperti al pubblico;
  • Consegna a domicilio consentita sempre, nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l'attività di confezionamento che di trasporto;
  • Ristoranti: Asporto consentito fino alle 22.00 con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze;
  • Bar (codice Ateco 56.3): Introdotto il divieto di asporto dopo le ore 18.00
  • Ristorazione senza limiti di orario negli alberghi e nelle strutture ricettive, per i soli clienti alloggiati.
  • E' consentito svolgere l’attività sportiva o motoria all’aperto, anche presso aree attrezzate, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e divieto di assembramento.

VIETATI EVENTI PUBBLICI E CONGRESSI

RESTANO ANCORA VIETATI RICEVIMENTI E BANCHETTI, FESTE NEI LOCALI PUBBLICI E NEI LUOGHI PRIVATI!

 Per i cittadini che dovessero circolare in Sardegna dalle ore 22.00 alle 05.00 per comprovate esigenze di lavoro, studio e salute è fatto obbligo la compilazione dell'autocertificazione.

Tale invito viene rivolto non solo per tutelare la salute dei cittadini Siniscolesi ma anche per far fronte ad eventuali necessità che tali soggetti potrebbero avere durante la loro permanenza nel nostro territorio (es. consegna cibo e/o medicinali a domicilio, DPI etc.).

Di seguito tutti gli aggiornamenti:

La Regione Sardegna ricorda che la collaborazione dei cittadini è fondamentale.In caso di dubbi sui sintomi chiama il tuo medico o pediatra.

Per informazioni chiama il numero verde dell'ATS 800311377 (tutti i giorni dalle 8 alle 20), per le emergenze il 118. NON RECARTI AL PRONTO SOCCORSO

Per informazioni generali contatta la Protezione civile regionale al numero 800 894 530 (tutti i giorni dalle 8 alle 20) o scrivi a urp.emergenza@regione.sardegna.it

Per approfondimenti collegarsi a questo link della Regione Sardegna.

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
modello_autodichiarazione_editabile_novembre_2020 Formato pdf 626 kb
Vademecum Covid-19 Formato pdf 202 kb
Documento Esplicativo 10 comportamenti da seguire Formato pdf 1638 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto